Tecnologie a registro distribuito a servizio dell’asset management
a cura di Roberta D’Apice, Assogestioni (2023)
con il supporto tecnico e scientifico di PwC Business Services Srl e del Politecnico di Milano

Il connubio tra tecnologia digitale e asset management è di grandissimo potenziale. Non lo scopriamo ora. Oggi, però, questa dinamica vive una fase di profonda accelerazione.

È importante, pertanto, proporre una serie di analisi e identificare spazi di intervento, consentendo all’industria italiana del risparmio gestito, centrale per il sistema finanziario e per il paese nel complesso, di perseguire linee evolutive che permettano di sfruttare tutto il potenziale di questo connubio, mitigandone al tempo stesso i rischi.

Questo White Paper ha innanzitutto l’obiettivo di creare consapevolezza sull’importanza del momento, di fornire alcune basi preliminari di conoscenza e, in modo concreto, di tracciare alcune possibili aree di lavoro, anche sulla base di sperimentazioni effettuate.

In una disciplina così in evoluzione, è necessaria una sistematizzazione per poter avere una base di conoscenza condivisa su cui poter investire successivamente. Allo stesso tempo è opportuno un confronto a livello internazionale, così da evidenziare alcune esperienze che possono essere di ispirazione per le necessità del mercato italiano.

È importante, però, che si prenda coscienza il prima possibile che la velocità dell’innovazione non sempre è in linea, e anzi è superiore, con la velocità delle decisioni da prendere.

Questo lavoro vuole contribuire ad accelerare la riflessione sulle traiettorie da seguire, accelerando i processi decisionali sulle alternative da intraprendere per mantenere a un livello molto elevato la competitività dell’industria del risparmio gestito.

Scopri di più

Condividi articolo:
Torna in alto