Qualche lettore forse ricorderà la simpatica parodia musicale “Aggiungi un posto all’Atac” della Sora Cesira, che metteva alla berlina l’inguardabile parentopoli in promozioni e assuzinoi. Da allora non si sa se l’ingresso di amici e parenti sia diminuito. E’ invece fuor di dubbio che, nonostante l’azienda abbia accumulato enormi perdite a fronte di una qualità del servizio molto bassa, la Giunta abbia esteso i contratti “di emergenza” fino a fine 2022.

Salga a bordo la concorrenza – Alessandro De Nicola per La Repubblica Affari & Finanza

Condividi articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su